Novità e riflessioni

Il Blog di Goodea

Skype sfida Zoom e lancia Meet Now

Guest post di Iolanda D’Onofrio

La fase 2 della gestione del COVID-19 non ferma la lotta per la supremazia tra le piattaforme per meeting e conferenze. Da un lato troviamo Zoom con tutti i suoi strumenti, che rendono professionale qualsiasi tipo di riunione, e il cui obiettivo è fornire una esperienza agli utenti simile ad una riunione fisica. Dall’altro lato troviamo Skype, che con i suoi strumenti non riesce è ancora in grado di fornire un’esperienza similare. 

Per tornare ad essere competitiva e guadagnare quelle fette di mercato più restie alla digitalizzazione, il team di Skype ha lanciato da poco una versione della propria piattaforma che consente di prendere parte alle conversazioni senza la creazione di un account. 

Proprio questo aspetto è stato il vero ago della bilancia che ha fatto sì che una parte del mercato preferisse Zoom a Skype. L’idea di base è quindi quella di dare la possibilità agli utenti di avere l’accesso al mondo del lavoro, ma senza “legarsi” ad iscrizioni o abbonamenti.

La possibilità di avere una piattaforma “usa e getta” rassicura gli utenti, che sono sempre molto restii a fornire le proprie informazioni personali. Purtroppo, come si è letto in numerosi articoli in queste settimane, in molti casi la privacy degli utenti non è tutelata. Questo mina la loro fiducia, scoraggiando l’utilizzo di piattaforme con obbligo di registrazione o nuove piattaforme di dubbia sicurezza. Tutte queste problematiche relative all’accesso e alla privacy hanno fatto sì che Skype lanciasse Meet Now.

Meet Now di Skype

Cos’è

Meet Now è la proposta del Team Skype per rendere accessibile la piattaforma ad un’utenza più ampia e con delle resistenze alla digitalizzazione. Non è una nuova piattaforma o non è un nuovo pacchetto software, è semplicemente una funzionalità aggiuntiva.

Come funziona

Questo strumento consente una buona usabilità di Skype, è semplice e intuitivo, pensato proprio per quegli utenti che hanno difficoltà.

Le fasi per avviare una conference call sono  essere le seguenti:

  1. Fare clic su Crea una riunione gratuita, da lì si apre una finestra nella quale vi sarà un link condivisibile tramite un semplice copia e incolla o tramite Outlook o Gmail.
  2. L’inizio della chiamata viene avviato dalla stessa casella. L’avvio della call funziona esattamente come nella versione classica.
  3. Quando il destinatario del link apre il collegamento gli viene chiesto di proseguire come ospite o di utilizzare il proprio account Skype.
  4. Se viene scelta l’opzione “ospite” viene chiesto di inserire un nome o un nickname. A quel punto, compiute tutte le azioni necessarie, l’utente è reindirizzato alla pagina della riunione.

Dove si può scaricare

Meet Now può essere scaricato su tutti i dispositivi, in quanto non è un pacchetto o un’applicazione differente dal classico Skype, ma è semplicemente una funzione aggiuntiva. L’idea di non separarlo dalla classica piattaforma persegue il principio di rendere accessibile ed usabile Skype al maggior numero di persone possibile. I dispositivi devono essere semplicemente muniti di Google Chrome e di Microsoft Edge.

Skype tornerà ad essere il padrone indiscusso delle conference call?

Questo non ci è dato saperlo, non si può prevedere quale sarà effettivamente la risposta che si avrà dal mercato. Una cosa è certa, che l’aggiunta di questo strumento è un ulteriore passo che il Team Skype sta avanzando per avvicinare gli utenti restii e poco digitali.