Novità e riflessioni

Il Blog di Goodea

Conversion web marketing

Il Conversion Marketing, conosciuto anche come Conversion Web Marketing, rappresenta una tipologia di Web Marketing che ha l’obiettivo di farti guadagnare di più. 

Piccolo approfondimento

Il Web Marketing è il marketing tradizionale applicato agli strumenti e i canali digitali con l’intento di vendere, acquisire contatti e costruire la notorietà di un brand.

In realtà con Conversion Marketing vogliamo identificare tutte quelle attività finalizzate al miglioramento del tasso di conversione e da questo deriva il termine CRO, che sta per Conversion Rate Optimization (ottimizzazione del tasso di conversione all’obiettivo).

Questa disciplina rientra all’interno delle canoniche attività del web marketing ma include una molteplicità di studi e strumenti orientati al miglioramento delle performance di un sito web.

Il Conversion Marketing integra:

  • Lo studio del comportamento degli utenti prima e dopo l’interazione con il sito
  • L’analisi della lettura delle pagine da parte degli utenti
  • Le fonti di generazione del traffico, selezionando quelle più promettenti
  • L’analisi delle performance tecniche del sito
  • L’analisi dell’organizzazione degli elementi nello spazio della pagina web

L’obiettivo di un piano di miglioramento delle conversioni è quello di incrementare vendite, contatti, tasso di permanenza sul sito, tasso di completamento di specifiche azioni da parte degli utenti senza spendere soldi in campagne e attività di web marketing aggiuntive.

Come si sviluppa l’attività di Conversion Web Marketing

Le attività partono con un’analisi preliminare del sito attraverso un’indagine strutturata per la verifica di:

  • Performance tecniche del sito
  • Estetica delle pagine del sito
  • Verifica dei percorsi di conversione

Le attività proseguono poi con la stesura di un progetto che ha delle specifiche finalità, ovvero l’incremento del numero degli utenti del sito che processano una data azione, senza dover spendere soldi per portare altri utenti al sito.

Facciamo un esempio

Un sito ha 2000 visitatori al mese

Di questi 2000 visitatori, 40 comprano online

Il tasso di completamento dell’obiettivo “acquisto” oppure tasso di conversione all’obiettivo è del 2%

L’obiettivo del piano è di portare questo 2% al 4%

Volendo incrementare il tasso di conversione di 2 punti percentuali andiamo ad indagare il comportamento degli utenti che in precedenza avevano completato il processo di acquisto.

Andiamo a ritroso nel percorso di conversione ed annotiamo queste informazioni.

Passiamo poi all’analisi visiva del percorso di conversione annotando tutti gli elementi del sito che potrebbero limitare, impedire o rallentare il processo di conversione e registriamo questi elementi.

I passi successivi consistono nell’esecuzione di test specifici per ogni variabile individuata, fino alla registrazione – attraverso gli strumenti a disposizione – dei nuovi risultati e quindi del nuovo tasso di conversione.

Facciamo un altro esempio

Un sito ha 2000 visitatori al mese

Il proprietario del sito spende 200 euro al mese per generare le visite (attraverso campagne Google, Campagne Facebook e Instagram)

Dei 2000 utenti del sito, solo 40 utenti comprano online

Il costo di acquisizione è di 5 euro per ogni utente

L’obiettivo delle attività di Conversion Marketing è di aumentare il tasso di conversione dal 2 al 4% per  ottenere, a parità di investimento pubblicitario ( 200 euro al mese in campagne), un guadagno doppio.

Tasso di conversione: 2%

Visitatori mensili del sito 2000
Investimento pubblicitario mensile € 200,00
Tasso di conversione 2%
Numero conversioni 40
Costo di acquisizione € 5,00
Prezzo di vendita del singolo prodotto € 50,00
Costo del prodotto in vendita € 25,00
Costo dei prodotti venduti € 1.000,00
Vendite totali € 2.000,00
Guadagno € 1.000,00

Tasso di conversione: 4%

Visitatori mensili del sito 2000
Investimento pubblicitario mensile € 200,00
Tasso di conversione 4%
Numero conversioni 80
Costo di acquisizione € 2,50
Prezzo di vendita del singolo prodotto € 50,00
Costo del prodotto in vendita € 25,00
Costo dei prodotti venduti € 2.000,00
Vendite totali € 4.000,00
Guadagno € 2.000,00

Una significativa attività CRO (Ottimizzazione del tasso di conversione) è permanente e continua a produrre risultati anche dopo il suo completamento, contrariamente alle campagne che funzionano fintantoché continuiamo a spendere soldi. Capite così che il passaggio dal vecchio tasso di conversione del 2% al nuovo tasso di conversione prospettico (cioè ipotizzato nel progetto di incremento o di CRO) del 4% ha raddoppiato il guadagno per il proprietario del sito.

Vediamo quindi cosa accade se incrementiamo la spesa pubblicitaria.

Visitatori mensili del sito 2000
Investimento pubblicitario mensile € 400,00
Tasso di conversione 2%
Numero conversioni 40
Costo di acquisizione € 10,00
Prezzo di vendita del singolo prodotto € 50,00
Costo del prodotto in vendita € 25,00
Costo dei prodotti venduti € 1.000,00
Vendite totali € 2.000,00
Guadagno € 600,00

In questo caso, all’incremento della spesa pubblicitaria, alla presenza dello stesso tasso di conversione, il valore relativo al margine risulterà meno interessante rispetto alla tabella precedente.

Incrementando il budget pubblicitario a 1000 euro al mese non ci sarà alcun guadagno.

Visitatori mensili del sito 2000
Investimento pubblicitario mensile € 1.000,00
Tasso di conversione 2%
Numero conversioni 40
Costo di acquisizione € 25,00
Prezzo di vendita del singolo prodotto € 50,00
Costo del prodotto in vendita € 25,00
Costo dei prodotti venduti € 1.000,00
Vendite totali € 2.000,00
Guadagno € 0,00

In definitiva, lavorare all’incremento del tasso di conversione è fondamentale per poter guadagnare online.

Se sei interessato a un piano personalizzato per guadagnare di più con il tuo sito online scrivi a jose@goodea.it